Ilaria Bonacossa e Laura Garbarino ai venerdì della Fondazione Uspidalet

Il 22 ottobre incontro con Laura Garbarino e Ilaria Bonacossa

Ilaria Bonacossa direttrice della fiera internazionale d’arte contemporanea Artissima di Torino e Laura Garbarino, consulente d’arte contemporanea sono le ospiti dei Venerdì della Fondazione Uspidalet il 22 ottobre a Palazzo Monferrato di Alessandria.

L’artista – dicono – è in continuo dialogo con il futuro, vede anche là dove al momento non si scorge nulla, intuisce, percepisce ne ha cura. Per questo è così importante riconoscere il valore di un patrimonio culturale ed artistico, ed in un paese come l’Italia, dove ce ne è moltissimo, soprattutto del passato, a volte risulta difficile riconoscere l’arte del presente”.


Saranno queste due donne esperte del mercato internazionale d’arte contemporanea ad introdurci alla lettura di una visione laterale, trasversale ad alcune dinamiche sociali e politiche che l’arte contemporanea ci offre.
L’analisi fra il valore estetico e valore economico di un’opera è cruciale per comprendere il senso complessivo della produzione artistica come fenomeno peculiare della cultura contemporanea.
Gallerie, case d’asta, fiere, editoria, musei, mercanti, critici, direttori di musei, collezionisti e curatori: il sistema dell’arte contemporanea è articolato in strutture e circuiti di produzione, circolazione, vendita e valorizzazione culturale complessi e internazionali, all’interno dei quali numerosi attori giocano diversi ruoli di sinergia o antagonismo.

Quadri, sculture, installazioni, arte ambientale e pubblica, arte post-Internet: l’arte contemporanea ha acquisito nell’ultimo secolo un vocabolario complesso. Come possiamo capirne di più, in modo da comprendere anche la realtà nella quale siamo immersi? In una dinamica sempre più internazionale – anche in tempi di crisi – sorgono ovunque mostre, musei e collezioni. Un’espansione solo mercantile o si può riconoscere che nell’arte contemporanea c’è ancora poesia? Cosa siamo disposti a definire arte? Come funziona il sistema che le attribuisce valore?

L’appuntamento con Laura Garbarino e Ilaria Bonacossa è per venerdì 22 ottobre 2021 presso Palazzo Monferrato
Via San Lorenzo, 21 –
Alessandria alle ore 18.30

Puoi prenotare il tuo posto a sedere gratuito su Eventbrite oppure chiamare la Fondazione Uspidalet al numero 0131 206629

 Per partecipare all’evento è necessario essere in possesso di Green Pass

Ilaria Bonacossa è direttrice della Fiera Internazionale d’Arte Contemporanea Artissima di Torino.
Si è laureata in Storia dell’Arte Contemporanea all’Università di Milano, dopo aver conseguito un Master in Studi Curatoriali al Bard College (USA), ha lavorato a New York alla Biennale di Whitney.
Dopo 8anni come curatrice della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo a Torino, dal 2012 al 2017 è stata Direttore Artistico del Museo Villa Croce di Genova.
Nel 2013 ha curato il progetto di Katrin Sigurdardottir al Padiglione Islanda della Biennale di Venezia. È stata membro del comitato tecnico per le acquisizioni di FRAC Provenza-Alpi Costa Azzurra a Marsiglia, del comitato direttivo del PAC di Milano e direttore del programma internazionale Artist’s Pension Trust.
Nel 2007 è stata membro della giuria per il Leone d’oro della 52° Biennale d’Arte di Venezia e nel 2013 della giuria per il premio della Fondazione Inamori a Kyoto. È curatrice di installazioni d’arte contemporanea site specific per Antinori Art Projects, Firenze e direttore artistico della Fondazione La Raia, Gavi.

Laura Garbarino vive tra Genova e Milano.
Rappresenta, dal 2004 al 2015, la casa d’aste Phillips de Pury – in seguito Phillips & Co – in Italia in qualità di Senior Specialist di Arte Contemporanea.
Dal 2015 al 2020 entra a far parte del team di Chrisite’s International come Senior Specialist di Post War & Contemporary Art.
Attualmente volge un’attività indipendente come consulente per collezioni private e progetti legati all’arte contemporanea.
Laureata a pieni voti in Architettura nel 1999 al Politecnico di Milano, specializzata a Londra in Arte Contempornea presso Sotheby’s e Christie’s International, lavora tra il 2001 e il 2002 presso la galleria Faggionato Fine Arts, Londra e la Galleria Giò Marconi a Milano.
Prosegue con un’attività di curatrice di una collezione privata di video arte e alcune mostre: Amor Vacui, Arengario, Progetto Giovani del Comune di Milano, Assab One, 24 artisti in uno spazio industriale, Milano; Defrag, Galleria Suite 106 a New York e la programmazione di Autori Cambi, galleria di Matteo Boetti, Roma; ArteJeans 2020, 2021 Metelino, Genova.
Tra i progetti Free-lance: è stata consulente per Art Experience, workshops interdisciplinari promossi da Domus Academy a Venezia, con l’intervento di Rikrit Tiravanija, Christian Marclay, Olafur Eliasson e Carsten Nicolai. Vip Manager per la nuova edizione di MiArt nel 2009, ha tenuto lezioni e seminari presso Università Cattolica del Sacro Cuore, IULM, NABA.
E’ membro fondatore e Vice Presidente del consiglio degli Amici del Museo di Villa Croce a Genova (oggi Amici dell’Arte Contemporanea) e membro degli amici della Triennale di Milano.
Nel 2021 inaugura una Start Up: URNE.RIP: un progetto di produzione con il socio Vittorio Dapelo e la partecipazione degli artisti Diego Perrone e Andrea Sala