Davide Longo ai venerdì della Fondazione Uspidalet

19 novembre incontro con Davide Longo

Davide Longo è uno scrittore, uno sceneggiatore e insegnante alla Scuola Holden di Torino. Regista di documentari, autore di testi teatrali e radiofonici, Longo sarà l’ospite dei Venerdì della Fondazione Uspidalet il 19 novembre prossimo alle 18.30 a Palazzo Monferrato ad Alessandria.

Titolo dell’incontro “Dire, fare, raccontare ossia le storie e perché non possiamo farne a meno”.

“Raccontare e scrivere – come diceva Italo Svevo – è da considerarsi un’arte di cura ed igienedice Davide Longo“e io sono sempre più convinto che raccontare e costruire storie risponde a un bisogno umano che è intriseco alla nostra specie. L’invito dunque della Fondazione Uspidalet per parlare di quello che io faccio da sempre – scrivere e costruire storie appunto – non poteva che farmi piacere. Ho tre figli piccoli, e so bene cosa significa avere a cuore il loro futuro. La parola, cura e in fondo raccontare una storia alla quale abbiamo pensato e che scaturisce inconsapevolmente da un sintomo, è un medicinale per le ferite: per chi le scrive e per chi le legge o le ascolta.
Raccontare o costruire una storia non significa naturalmente solo riversarla in un libro ma anche in un film, dove la sceneggiatura può diventare un vero e proprio balsamo, anche se temporaneo, dell’anima”

Da un libro di Davide Longo, “Il mangiatore di pietre”, è stato tratto anche un film interpretato da Luigi Lo Cascio .
Einaudi Stile libero ha pubblicato recentemente “Una rabbia semplice” ed ha riproposto “Il caso Bramard” e “Le bestie giovani”.

davide longo

L’appuntamento con Davide Longo è per venerdì 19 novembre 2021 a Palazzo Monferrato
Via San Lorenzo, 21 –
Alessandria alle ore 18.30

Puoi prenotare il tuo posto a sedere gratuito su Eventbrite oppure chiamare la Fondazione Uspidalet al numero 0131 206629

 Per partecipare all’evento è necessario essere in possesso di Green Pass

Davide Longo è nato a Carmagnola nel 1971 e vive a Torino. Scrittore, sceneggiatore, regista di documentari, autore di testi teatrali e radiofonici, tra i suoi romanzi ricordiamo, Un mattino a Irgalem (Marcos y Marcos 2001, Feltrinelli 2019), Il mangiatore di pietre (Marcos y Marcos 2004, Fandango 2008), L’uomo verticale (Fandango 2010), Ballata di un amore italiano (Feltrinelli 2011). Insieme a Una rabbia semplice (2021), Einaudi Stile libero ha riproposto i due precedenti libri della serie di Arcadipane-Bramard: Il Caso Bramard (Feltrinelli 2014) e Le bestie giovani (Feltrinelli 2018).
Nel 2007 ha curato per Einaudi l’antologia Racconti di montagna, mentre tutti i suoi libri per bambini, tra cui La vita a un tratto e La montagna pirata con l’artista Fausto Gilberti, sono pubblicati da Corraini Edizioni. Nel 2018 ha scritto la sceneggiatura del film Il mangiatore di pietre, interpretato da Luigi Lo Cascio. Insegna scrittura presso Scuola Holden di Torino e i suoi libri sono tradotti in molti paesi.